Servizi

Risanamento e ripristino impianti e macchinari

La risanabilità delle macchine e il ripristino impianti dipende da due fattori:

  • le temperature raggiunte durante l’evento, che si possono individuare attraverso l’osservazione di elementi sensibili al calore come cavi e parti di plastica;
  • lo stato delle macchine: le macchine spente durante o immediatamente dopo l’evento hanno probabilità di recupero superiori, così come le macchine robuste.

Il risanamento di componenti e parti meccaniche è volto a riportare i beni ad un grado di pulizia chimica pari a 5µg/cm2ione cloro equivalente per la meccanica fine e 10µg/cm2ione cloro equivalente per la meccanica strutturale. La risanabilità di macchine e componenti meccanici coinvolte in un incendio dipende dalle temperature raggiunte, queste sono facilmente rilevabili dall’osservazione di elementi sensibili al calore come cavi, vernici e parti di plastica a bordo macchina e dalla presenza, in caso di bagnamento e crolli, di eventuali danni meccanici.

Altro elemento fondamentale è lo stato delle macchine al momento del sinistro e negli attimi immediatamente successivi: macchine spente o immediatamente disconnesse dopo il danno hanno probabilità di recupero superiori. Macchine robuste, con alte tolleranze e con un grado di finitura superficiale basso hanno una capacità di sopportare i danneggiamenti maggiore rispetto ad apparati di meccanica fine, per questo hanno una maggior propensione alla ripristinabilità. Ed ancora sono da prendere in considerazione: il tipo di metalli, la loro lavorazione, il grado di protezione contro la corrosione, l’età dell’impianto, la disponibilità di documentazione tecnica e la disponibilità di ricambi. L’esame di questi elementi permette di identificare la ripristinabilità di un bene e il metodo più idoneo da utilizzare.

risanamento-int

Metodologie di risanamento per parti meccaniche

Galvanica

Si applica a parti meccaniche, con geometrie complesse e con dimensioni tali da poter essere contenute in vasca dove vengono effettuati generalmente 5 bagni.

  1. Bagno in soluzione alcalina a temperature variabile. Questa vasca può essere energizzata con ultrasuoni.
  2. Risciacquo.
  3. Rimozione della contaminazione e dei prodotti della corrosione. Bagno con acido debole, può essere energizzato con ultrasuoni.
  4. Risciacquo.
  5. Dewatering: bagno in olio idrorepellente

Manuali ad umido

Si applicano a geometrie semplici accessibili dall’esterno:

  • Strofinamento manuale con applicazione di soluzioni con PH acido o basico a seconda dei materiali;
  • Neutralizzazione con acqua demineralizzata
  • Rifinitura e protezione mediante applicazione di olio protettivo dalle caratteristiche anche idrorepellenti

A secco

Aspirazione con spennellatura

bannerper3contorno

Case history

  • Bonifica e ripristino motori

    Una violenta tromba d’aria colpisce gli stabilimenti produttivi di una famosa azienda del settore automobilistico.
    L’intera struttura riporta ingenti danni: il tetto e i lucernai sono stati scoperchiati; l’acqua, i detriti e i residui di lana di roccia sono penetrati all’interno, contaminando il reparto dove vengono montati e messi a punto i motori