Ozonizzazione

L’ozono (simbolo O3) è un gas dall’odore caratteristico che si forma negli strati alti dell’atmosfera. L’ozono è un gas essenziale per la vita sulla Terra, perché permette l’assorbimento della luce ultravioletta emanata dal Sole.

Grazie al suo potere ossidante, l’ozono distrugge alghe, batteri e virus e ossida i contaminanti organici e inorganici presenti nell’aria e nell’acqua.

L’ozono è un gas poco stabile e quindi non viene gestito tramite bombole, ma può essere prodotto da appositi apparecchi, chiamati ozonizzatori, che convertono l’ossigeno nell’aria in ozono. Questo processo viene chiamato ozonizzazione.

Per questo motivo, viene utilizzato per sanificare e disinfettare tutte le superfici e i volumi.

Le validazioni

  • Il Ministero della Sanità con protocollo del 31 Luglio 1996 n°24482, ha riconosciuto l’utilizzo dell’ozono nel trattamento dell’aria e dell’acqua, come presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore, muffe ed acari..
  • L’Istituto Superiore di Sanità nel suo Rapporto ISS COVID-19 25/2020 del  15 maggio 2020 afferma  che “è disponibile un’ampia base di dati che ne conferma l’efficacia microbicida anche sui virus” e ne autorizza l’utilizzo come sanitizzante
  • Il Centers for Disease and Control  (CDC) inserisce l’ozono tra i metodi per la sterilizzazione dei dispositivi medici

Il decalogo dell'ozonizzazione

  1. L’ozonizzazione deve essere realizzata da personale qualificato in grado di calibrare e monitorare correttamente gli apparecchi
  2. L’ozonizzazione, poiché avviene attraverso la produzione di un gas, permette la sanificazione di tutte le superfici e dei volumi
  3. Non è necessario svuotare i propri uffici: computer e documenti cartacei non verranno danneggiati
  4. Il giorno della sanificazione, gli uffici devono essere privi di personale
  5. A seconda della tipologia dei locali, il tecnico deciderà quanti ozonizzatori posizionare
  6. Una volta attivati gli apparecchi, non sarà possibile accedere alle aree sottoposte a sanificazione
  7. Il processo di sanificazione tramite ozono potrebbe durare fino a 24 ore
  8. Una volta terminata l’ozonizzazione, i locali verranno areati per un tempo specifico a seconda della grandezza dell’ambiente
  9. A fine disinfezione, ti verrà rilasciato un certificato di avvenuta sanificazione
  10. A questo punto, potrai rientrare nei tuoi locali precedentemente disinfettati
Coronavirus

CREDITO D’IMPOSTA PER LE SPESE DI SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI DI LAVORO

E’ previsto un credito d’imposta nella misura del 50% delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro. Saranno agevolate le spese per un importo massimo pari a 20.000,00 euro con un credito d’imposta massimo pari al 50% e, quindi, euro 10.000,00. I beneficiari sono gli imprenditori ed i professionisti. Tale credito d’imposta è soggetto al limite di euro 50 milioni di euro. Per le modalità di applicazione e fruizione del credito sarà necessario attendere l’emanazione di apposito Decreto.

Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno


ESPRESSIONE DEL CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo presto consenso al trattamento dei dati personali forniti per la finalità indicata, con le modalità e nei limiti indicati da questa informativa.