Nebulizzazione

Consiste nella vaporizzazione sulle superfici, sui macchinari e sugli arredi di un prodotto altamente disinfettante, ad uso esclusivo di gruppo per, denominato XC-19

La nebulizzazione dello specifico prodotto XC-19, posandosi sulle superfici e sui muri, abbatte la carica microbica presente sui materiali, rendendoli igienizzati e sicuri. La nebulizzazione è indicata soprattutto per la disinfezione di ambienti ampi e industriali

Il prodotto XC-19

Il principio attivo dell’azione sanificante dei vari composti, che vengono utilizzati per debellare il Coronavirus o CoViD-19 è il loro potere ossidante, derivante dalla generazione di ossigeno allo stato nascente, ossia ossigeno avente molecola mono atomica.

L’ossigeno allo stato nascente  o a molecola mono atomica, “O” non è stabile in aria e tende a formare una molecola biatomica di ossigeno “O2”, stabile. Ad esempio l’ipoclorito di sodio decomponendosi genera ossigeno atomico che, è il principio attivo della sua azione di disattivazione del CoViD-19 ma, avendo nella sua molecola l’elemento cloro, quest’ultimo, con l’umidità presente nell’aria, scatena sulle superfici metalliche una corrosione inarrestabile.
XC-19 è un prodotto a base di sali di ammonio quaternari e acqua ossigenata; il suo principio attivo è ancora l’ossigeno allo stato nascente nonché l’azione dei sali di ammonio quaternario, quindi non genera e non deposita altri composti sulle superfici, dopo la sua reazione in aria.


XC-19 non ha nella sua formula prodotti contenenti cloro in nessuna forma.

Non contenendo ipoclorito di sodio, il prodotto XC-19 di gruppo per non ha effetti corrosivi sulle superfici trattate

Il decalogo della nebulizzazione

  1. La nebulizzazione deve essere realizzata da personale qualificato con l’utilizzo degli appositi DPI
  2. Per ottenere una sanificazione globale, il prodotto XC-19 deve essere nebulizzato su tutte le superfici
  3. Impianti e macchinari non verranno daneggiati poichè il prodotto non contiene Cloro
  4. Il giorno della sanificazione, i locali devono essere privi di personale
  5. A seconda della tipologia dei locali, il tecnico potrà proporre soluzioni di sanificazione diverse dalla nebulizzazione
  6. Durante la nebulizzazione, non sarà possibile accedere alle aree sottoposte a sanificazione
  7. Il tempo indicativo (variabile a seconda della grandezza dei locali) in cui è fatto divieto di accesso alle aree sottoposte a nebulizzazione può superare le 24 ore
  8. Piccole porzioni di superfici, se necessario, potranno essere trattate manualmente con il medesimo prodotto
  9. A fine disinfezione, ti verrà rilasciato un certificato di avvenuta sanificazione
  10. A questo punto, potrai rientrare nei tuoi locali precedentemente disinfettati
Coronavirus

CREDITO D’IMPOSTA PER LE SPESE DI SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI DI LAVORO

E’ previsto un credito d’imposta nella misura del 50% delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro.

Saranno agevolate le spese per un importo massimo pari a 20.000,00 euro con un credito d’imposta massimo pari al 50% e, quindi, euro 10.000,00.

I beneficiari sono gli imprenditori ed i professionisti. Tale credito d’imposta è soggetto al limite di euro 50 milioni di euro. Per le modalità di applicazione e fruizione del credito sarà necessario attendere l’emanazione di apposito Decreto.

Richiedi un preventivo


ESPRESSIONE DEL CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo presto consenso al trattamento dei dati personali forniti per la finalità indicata, con le modalità e nei limiti indicati da questa informativa.